Il cambio olio

Cambiare olio al motore, oltre che a mantenere la vostra moto giovane, serve anche per ottimizzare i consumi. L’operazione è facile e abbastanza rapida basta che osserviate poche e semplici regole. Vi racconto come è andata nel mio caso.

La mia esperienza personale è stata un po’ più complicata del previsto. Il tappo dello scarico non era stato chiuso dall’officina BMW di Viterbo, oltre i 40 nm, causando una leggera deformazione dell’incavo in cui va la chiave. Portata in officina BMW a Roma, ho avuto un servizio mediocre: inizialmente mi hanno cominciato a presentare la soluzione di “scalpello e martello” per toglierlo (no, non sto scherzando). Davanti alle mie rimostranze e solo dopo aver comprato un tappo nuovo (che avrei dovuto comperare per forza alla modica cifra di 25 euro), l’hanno portata in officina e hanno sbloccato il tappo.  Ho fatto il cambio olio ad una velocità pazzesca e questa volta non ho foto ma vi posso raccontare un po’ come fare.

Prima di cambiare l’olio: ORGANIZZATEVI! Comprate tutto il materiale, ossia:

  1. L’olio di ricambio;
  2. L’imbuto per versarlo;
  3. Il filtro dell’olio nuovo;
  4. L’anello di tenuta (la guarnizione) del tappo dell’olio (almeno ogni due cambi andrebbe sostituita);
  5. Un recipiente per raccogliere l’olio esausto.
  6. Un rotolo di carta scottex per raccogliere eventuali perdite di olio sul paramotore (alcune volte capita, avere lo scottex vi farà comodo).

La prima cosa che voglio chiarire è dove e come buttare l’olio esausto. È vero che i meccanici hanno il barile per raccogliere l’olio e, come cortesia, generalmente vi permettono di svuotare la vostra tanica che, mediamente, conterrà circa 3 litri di scarti liquidi. NON BUTTATE L’OLIO IN GIRO (FOGNE, AIUOLE, PER TERRA). Io non sono un fissato con la natura ma vi assicuro che l’olio è veramente dannoso. Fate uno sforzo, parlate con un meccanico e se non vi raccoglie l’olio, portatelo ad un’isola per la raccolta dei rifiuti. Non tutte raccolgono gli oli esausti ma molte sì. Visitate il sito della compagnia per la gestione dei rifiuti per capire dove. Vi prego, questa cosa è veramente importante.

Andiamo avanti. Per raccogliere l’olio ho scelto una speciale tanica acquistabile su Amazon a meno di 20 euro. Tieni 7 litri e ha diversi tappi, soprattutto è interessante il principale che è al centro di un incavo che vi permetterà di raccogliere l’olio e farlo fluire nel contenitore con tutta calma. Vedete la foto di seguito.

tanicaolio

Assicuratevi di prenderla di qualità decente (leggete le recensioni degli utenti), alcune perdono dopo due o tre volte. Ad ogni modo la raccolta dell’olio è il momento più delicato, una volta che avrete scaricato tutto, potrete stare più tranquilli. Assicuratevi di lavorare sempre con un paio di guanti.

Dett questo possiamo procedere ad illustrarvi cosa ho comprato per il mio BMW F800GS.

IMG_1592 IMG_1591

Il filtro dell’olio è un HF165. Questa marca (HIFLOFILTRO) è il componente di ricambio più diffuso per le BMW ed è un ottimo prodotto (come testimoniata anche dai commenti degli utenti…tanto per cambiare). Per svitare e avvitare il filtro dell’olio ho acquistato una chiave apposita da 76 mm con attacco da 3/8 e la relativa chiave (anche se avevo già tutta l’attrezzatura). In alternativa a queste chiavi potete prendere quelle “a nastro” che sono universali e vanno bene lo stesso. Questa, rispetto le altre, vi fa fare meno fatica.

41z8EIF0VhL

51rf21OwHaL._SL1000_

L’olio che ho acquistato è un ottimo Bardahl sintetico 10-40. 3 litri mi sono costati 40 euro.

IMG_1594

Non risparmiate sull’olio: deve reggere temperature molto alte ed evitare di prendere un olio troppo viscoso. C’è chi fa il cambio inverno/estate per il cambio di temperatura ma è pur vero che, almeno nel centro Italia, non si rilevano temperature così tanto alte da giustificare l’utilizzo di un olio più viscoso (ad esempio un 10-30). Tenete presente che il 10-40 significa che la sua temperatura operativa è compresa tra i -10 e i +40 ed il fatto che sia sintetico significa che le sue molecole reagiscono decisamente meglio allo stress. il Bardahl, come molti altri, è dotato di molecole di Fullerene C60 che svolgono funzione protettiva e lubrificante. Giusto per precisare:

Il fullerene è un elemento che è costiuito da microsfere indistruttibili composte da 60 atomi di carbonio, da cui la nomenclatura chimica “C60”, stato allotropico del carbonio. (Link della spiegazione)

Pronti a scaricare l’olio? Bene qualche accogimento!

Bene, ora che vi ho ragguagliato sugli acquisti principali (mi rifiuto di recensire l’imbuto), passiamo alle modalità operative. Dunque, l’olio è meglio scaricarlo a motore caldo perché è più fluido. Nel caso del BMW F 800 GS il manuale di officina consiglia di farlo a “temperatura operativa”, mentre nel caso della sorella più grande (la 1200) consiglia di operare con il motore sopra i 60 gradi.

Ricordatevi che è meglio operare sul cavalletto laterale poiché, essendo inclinata, la moto scaricherà molto meglio l’olio, senza lasciare residui. Molti consigliano di accendere il motore per uno o due secondi in modo da farlo spurgare tutto: il mio consiglio è NON fatelo.  La porzione di olio che rimane nei cilindri è minima ed il rischio di rovinare il metallo è alto. L’operazione è molto semplice e ve la riassumo in tre passi:

  1. Smontaggio della placca di plastica inferiore. Necessario per consentirvi la piena operatività. Ci vogliono cinque minuti.
  2. Scarico dell’olio. Occorrerà un po’ di tempo, prendetevi un caffè o fumatevi una sigaretta.
  3. Smontaggio del filtro. Uscirà dell’olio anche da lì ma molto di meno. In un paio di minuti sarà tutto finito.

Poi ovviamente si procede al contrario con:

  1. Montaggio del filtro.
  2. Riempimento olio.
  3. Montaggio placca inferiore.

Niente di complicato, ve lo assicuro. Che dite procediamo?

Procediamo!

Lo scarico dell’olio avviene tramite un bullone posto nella parte inferiore sinistra (se siete in sella) del motore. Quando avrete scaricato tutto l’olio sia dal bullone che dal filtro, sostituite quest’ultimo avendo l’accorgimento di passare con il dito macchiato di olio esausto, il bordo da incastrare nella moto. Vi faciliterà il lavoro. Chiudete il bullone di scarico e preparatevi a riempire il serbatoio. Vi scrivo le coppie di serraggio per le dinamometriche.

La coppia di serraggio è di 40 nm.

Quella del filtro è di 14 nm.

L’immagine mostra chiaramente quanto vi sto dicendo. Il componente contrassegnato con il numero 2 è l’anello di tenuta. ATTENZIONE perché se non cambiaste il filtro dell’olio, occorrerebbero 2,7 litri e non 3 (che poi da libretto sono 2,9). Come fate ad essere sicuri? Date un’occhiata qui:

 Il livello dell’olio deve essere tra il minimo e il massimo, esattamente a metà.

Pulite la stecchetta con un po’ di carta prima di prendere la misura, molti se ne dimenticano e hanno difficoltà a leggere.

Il cambio olio, se siete organizzati, è una passeggiata. Non abbiate paura e non andate al risparmio circa la qualità. Fate in modo, anzi, che la vostra moto possa averne di  qualità al suo interno. Le allungherete la vita.

Condividilo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *