Gita alle Grotte di Pastena

Oggi c’è stata la gita in moto alle Grotte di Pastena: un complesso di cavità, situate nel comune laziale di Pastena, in provincia di Frosinone nell’Italia centrale. Scoperte nel 1926 dal barone Carlo Franchetti e divenute turistiche già l’anno successivo, sono gestite dal “Consorzio Grotte Pastena e Collepardo”. Le cavità sono suddivise in due rami: Quello “attivo” inferiore e quello “fossile” superiore.  Le Grotte di Pastena hanno restituito anche numerosi reperti archeologici relativi a sepolture ed offerte di carattere rituale risalenti ad epoca preistorica (Neolitico ed età del Bronzo). I materiali rinvenuti durante gli scavi, effettuati dall’Università di Perugia e dalla Sovrintendenza Archeologica del Lazio tra il 2001 e il 2008, sono ancora in corso di studio e solo parzialmente pubblicati. Di notevole interesse comunque è il ritrovamento di un’ascia ed un pugnale in bronzo risalenti alla media età del bronzo (XV secolo a.C. circa) sul fondo di uno dei laghetti interni al ramo attivo delle grotte; si tratta di offerte rituali tipiche di questo periodo legate a figure maschili molto importanti all’interno della comunità.

 

La seconda parte del viaggio è stata passata all’Abbazzia di Fossanova, un meraviglioso connubio di arte sobria e fede. 

La gita, organizzata dal gruppo Bikerbyte (di cui fa parte un caro amico), ha avuto una durata di circa due ore ed è stata estremamente gradevole. Per accedere alle grotte è necessario pagare una quota di 8 euro a persona, e si può camminare per circa un’ora immersi in uno scenario splendido. Vi lascio alle foto!

 

Condividilo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *