Un rimedio efficace contro i furti di moto

Negli ultimi anni sta aumentando il numero dei furti di moto (solo nel 2010 erano 13.783). In questo blog abbiamo parlato spesso dei furti: sappiamo che avvengono tra le 23:00 e le 06:00 del mattino e che consistono, spesso, nel caricare la moto all’interno di un furgone schermato. A quanto pare, però, esiste un metodo di difesa veramente efficace che si integra con il mondo delle forze dell’ordine: si chiama LoJack.

 

LoJack è, innanzitutto, una multinazionale molto famosa (il sito italiano è www.lojack.it) che, negli scorsi anni, ha prodotto un antifurto molto speciale. Si tratta di un dispositivo che emette frequenze radio a lunga portata: utilizzate, per intenderci, dalla Polizia nelle comunicazioni radio. L’unità LoJack viene nascosta all’interno del  motoveicolo da un tecnico certificato LoJack e registrato nel database LoJack; una volta effettuata la denuncia di furto, la Centrale Operativa LoJack invia un segnale radio di attivazione all’unità ed il suo segnale radio potrà essere ricevuto delle pattuglie della polizia equipaggiate di dispositivo LoJack, localizzando e recuperando il motoveicolo in tempo reale. La particolarità del sistema è che esso viene nascosto anche al proprietario! Leggete cosa viene scritto all’interno del sito.

 

In che parte della moto è stato installato il LoJack?
Il tuo sistema LoJack può essere nascosto in diversi punti della moto. Per ragioni di sicurezza non riveliamo mai la posizione del dispositivo, nemmeno al proprietario; se questa informazione dovesse diventare di dominio pubblico, la possibilità di ritrovamento del mezzo da parte della polizia potrebbe essere compromessa.

 

Posso assistere all’installazione?
LoJack preferisce non acconsentire alla visione dell’installazione dal momento che parte del successo dei prodotti LoJack nel ritrovare veicoli rubati è dovuto all’impossibilità da parte di ladri di sapere se il motoveicolo è equipaggiato di sistema LoJack o meno.

 

Premesso che sul sito principale sono riportati costi e modalità di sottoscrizione, ciò che è interessante è la stretta collaborazione che esiste tra questo dispositivo e le forze dell’ordine che, oltre a recuperare il veicolo, arresteranno anche i malviventi. Sappiate che, come molti dispositivi, LoJack ha un’unità di alimentazione proprietaria che, nel caso venissero tagliati i fili della batteria, ne permetterebbe il funzionamento.

Condividilo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *