Italia-Spagna: pronti alla partenza

Ok, ora lo posso dire: ci siamo, partiremo il giorno 5 agosto alle ore 22.00 dall’Italia. Il traghetto salperà da Civitavecchia per arrivare a Barcellona alle 18.00 del 6 agosto.

Siamo in piena corsa per terminare gli ultimi preparativi e la speranza è che tutto, ovviamente, vada secondo i piani. Ci sono state un po’ di novità: avevamo deciso di affromtare il viaggio di circa 20 ore prenotando le poltrone sul traghetto ma per una serie di circostanze impreviste, il ritorno sarà fatto sul ponte del traghetto. Sarà quindi un viaggio abbastanza impegnativo.  Nei giorni scorsi sono riuscito a chiarire un punto per me oscuro. Granada, come molte altre città, ha delle restrizioni particolari di traffico, soprattutto per il centro.

Per capire se queste aree fossero come i normali ZTL italiani (cioè percorribili con le moto di grossa cilindrata), ho scritto un po’ in giro ma alla fine ho mandato una mail al Centro de Gestiòn Integral de Movilidad di Granada. La loro risposta è stata chiara:

Buenos días.

Las motocicletas y ciclomotores pueden circular por los controles de acceso y los carriles bus, excepto por Carrera del Darro, que es una calle peatonal y las motocicletas que pueden circular por la misma son exclusivamente los residentes de la calle o los clientes alojados en los hoteles de la calle.

Un saludo y disfrute de su visita a Granada.

La diatriba era nata dal fatto che su molti siti, incluso il loro, venivano menzionati solo gli scooter come mezzi abilitati ad accedere alle aree con restrizioni. In realtà non è così, come si evince dalla mail. Si tratta della classica area ZTL con l’eccezione della Carrera del Darro che, essendo interamente pedonale. Ovviamente tutto questo per raggiungere l’albergo perchè la mia intenzione sarebbe quella di girare Granada a piedi.

Santi Moto ha controllato il GS che ora è allegramente pronto a partire. Tra me e la partenza mancano meno di 5 giorni di lavoro e poi…poi ci vedremo in terra straniera.

Insomma ora non resta altro che raggiungere la Spagna e da lì iniziare il viaggio. Restate sintonizzati!

Condividilo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *