Recensione: Motul C1 per sgrassare e pulire la catena

Come sapete ho una predilezione per il lavaggio della catena. Un’operazione di manutenzione semplice ma di grande importanza, soprattutto in inverno dove pioggia e terra finiscono per intaccare la qualità del sistema di trasmissione. Ebbene, sabato scorso mi sono cimentato nel mio lavaggio approfondito solo che, questa volta, ho usato un prodotto nuovo. Lo sgrassante per catene Motul. Lasciate che ve ne parli.

Per prima cosa lasciate che vi dica che questo prodotto è idoneo per le catene tradizionali e per quelle dotate di O-X-Z ring, ossia della guarnizione in gomma che c’è nelle varie maglie metalliche. Il prodotto si presenta bene sia esteticamente, sia funzionalmente. Lo sgrassatore agisce dopo circa due minuti nei quali vedrete lo sporco staccarsi con estrema facilità. Vi voglio parlare della prova che ho fatto. Ho smontato il copri-pignone che, come saprete, raccatta il grasso in eccesso. Nel tempo questo grasso si mischia allo sporco e forma una pappetta schifosa e piuttosto difficile da portare via.

Il C1 della Motul si è comportato egregiamente, fornendo prestazioni eccellenti. Cinque minuti dopo averlo messo sul pignone, è bastato passare la mano con un guanto di lattice per raccogliere comodamente tutto quanto e buttarlo. Pulire i resuidi ha richiesto meno di due minuti. Un lavoro eccellente. Le fotografie vi dimostreranno proprio questo.

Lo raccomando. Il prezzo varia tra le 7 e le 10 euro a seconda del negozio ma tenente presente che vale la pena acquistarlo. Tanto non mi sono trovato bene con il loro grasso da catena (troppo volatile) quanto in realtà questo prodotto è eccellente e fa da reale competitor al suo equivalente marcato WD40 (esatto ne esiste uno della WD40). Acquistatelo, provatelo e fatemi sapere come vi trovate. Non è utile usarlo per lucidare la plastica (non è quello il suo compito) ma sgrassa perfettamente frecce e fanalino posteriore. Vi consiglio di dotarvi di un pennello (che io non avevo) per non sprecare il prodotto che dalla corona scende verso la ruota e togliere le incrostazioni di sporco dai pertugi dove difficilmente arriverete con le dita.

Condividilo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *