Borse laterali, bauletti, moto e GIVI

Givi_V47_01

E alla fine il tempo è venuto. La mia Z-750 monterà i telaietti GIVI TE265 per poter supportare le borse EasyLock 3D600 (nella figura in basso) ma facciamo un passo indietro. Sabato mattina scorso, alle ore 10:00, ero sulla Cassia bis in direzione Viterbo, con tanto gusto e molto mal di schiena. Gli zaini da serbatoio rovinano la vernice, impediscono il libero movimento dello sterzo (perchè la vaschetta del liquido del freno sbatte sullo zaino), gli zaini da spalle (anche se lenti) pesano sulla schiena. E niente, alla fine ho deciso. Via libera alle borse laterali della GIVI. In passato (quasi un anno fa) trattai l’argomento in questo articolo. Da quel momento è cambiato poco, se non la mia informazione a riguardo ai telaietti e quindi vi metto a disposizione ciò che so.

Borse-laterali-3D600-EASYLOCK

La GIVI mette a disposizione di noi motociclisti un catalogo prodotti molto fornito. Ci sono borse laterali (morbide) e bauletti. Il primo problema da capire è “cosa” è possibile montare sulla propria moto. Il sito ha un selettore di prodotti per ogni tipo di marca e modello di mezzo. Il problema è che non tutte le moto possono montare tutti prodotti. In sostanza la mia Kawasaki Z750 non può montare i bauletti rigidi monokey ma solo le EasyLock 3D600. Il telaietto TE265 (che personalmente ho preso senza la piastra per bauletto posteriore, comprando il TE265 KIT) mi consente di montare le borse.

Le istruzioni di GIVI sono abbastanza chiare. Diciamo che nel mio caso erano dello Z1000 e qualche differenza l’ho trovata. L’intervento (mediamente invasivo), richiede il distacco del porta-targa originale. Lo spostamento delle frecce e l’installazione del supporto sul quale saranno avvitati i telai. Non per tutte le moto è richiesto questo tipo di “trattamento”. In molti casi si può risparmiare fatica a seconda della tipologia di moto (inutile dirvi che nel BMW GS non c’è da smontare praticamente nulla e non immaginate la mia invidia, io adoro quella moto).

Una nota a favore di GIVI è l’enorme disponibilità dei tecnici a rispondere ad ogni tipo di domande, incluse quelle più tediose. Grande gentilezza, disponibilità ma soprattutto preparazione che, in casi come il mio, ha permesso al tecnico di esprimere una valutazione (estetica e funzionale) riguardo la mia moto e gli eventuali accessori a corredo.

Una nota a sfavore, a mio personale giudizio, è la documentazione a corredo del materiale. Un po’ troppo “sintetico” o comunque, ormai, potrebbe essere corredato da video. Effettivamente non posso fargliene un torto: con tutte le moto che ci sono in giro non sarebbe tanto semplice fare un video di istruzioni per ogni modello, di moto. Tuttavia sarebbe un’ottimo segno distintivo rispetto le altre case produttrici. Chissà che GIVI non accolga l’idea.

Vi posterò le foto della mia Z-750 con telaietti e borse montate.

Condividilo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *