BMW e Alpinestars creano una giacca speciale

Alpinestars e BMW si sono alleati per la creazione di una nuova giacca da moto che dovrebbe arrivare a fine anno. La notizia, per la verità, sembra esser passata un po’ in sordina ma vi assicuro che ha la sua importanza. Ora vi spiego il perché.

Fondamentalmente si tratta di una giacca per la protezione completa del pilota e dotata di airbag: aspettate a cambiare pagina o a cambiare articolo…fidatevi. Abbiamo parlato tante volte delle soluzioni con airbag (questo è un esempio fatto da Dainese). In realtà qui c’è qualcosa di diverso perché la giacca implementerebbe 2 sistemi di airbag:

  • Il primo sistema è indipendente dalla moto. Garantirebbe la sicurezza maggiore e proteggerebbe il pilota in ogni tipo di situazione e su ogni tipo di mezzo.
  • Il secondo sistema si andrebbe ad integrare al primo e richiederebbe l’installazione di una centralina sulla propria moto di riferimento. Operazione costosa ma che renderebbe “intelligente” il comportamento dell’airbag.

Sul sito MotoriOnline.com si legge:

Questa giacca airbag BMW Motorrad/Alpinestars offre una protezione globale del corpo del pilota che include le spalle, la schiena e il busto frontale, incorporando i suoi sensori vicino al corpo del guidatore senza che il sistema airbag attivi un segnale wireless di innesco da inviare alla moto.

Benchè la collaborazione tra BMW e Alpinestars sia nata nel 2001, solo a fine anno si potrà vedere il risultato del loro lavoro e calcolando che dovranno superare Dainese in qualità, efficienza e prezzo, ci aspettiamo grandi cose.

Ma quali sono veramente i punti deboli della giacca con l’airbag? Ovviamente la manutenzione e la scomodità nella guida (soprattutto nei mesi estivi). Personalmente la miglior soluzione trovata l’avevo segnalata in questo articolo che vi invito a leggere. Garantire una semplice sostituzione dei componenti una volta usati e un confort non indifferente. Parliamo però di un prodotto del 2013 e quindi non recentissimo ed, inoltre, parliamo di un prodotto che non copre tutto il corpo, cosa che invece farebbe la soluzione qui recensita.

Non resta altro che attendere la fine del 2015 e vedere come sarà questa famosa giacca e, soprattutto, quali saranno i costi per l’acquisto e  la manutenzione della stessa.

Condividilo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *