Un motociclista lo sa…

Ieri notte ho fatto tardi per essere un giorno feriale. Alle 23:30 ero ancora in strada e la città stava andando a dormire. I semafori lampeggiavano le gomme scivolavano indisturbate sull’asfalto ed io pensavo all’idea di cambiare moto. Questo pensiero, ultimamente, mi segue spesso. La mia Z750 è una gran moto, sensuale, aggressiva, divertente. Alle donne piace, alla mia compagna soprattutto ma lentamente sento che non riesce più a rispecchiare una parte di me. Ho voglia di “crescere” e mi piace l’idea del GS 800 anche se, molti lettori e biker, direbbero che sono matto a passare da una sportiva naked ad una stradale. Un motociclista sa quando qualcosa cambia nel rapporto con la moto. Non è sul piano “migliore” o “peggiore”. E’ sul piano “c’è qualcosa di diverso”.

Che cosa sta succedendo?

Condividilo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *