Quando ti lascia il regolatore di tensione

Probabilmente quando Alessio Santi ha aperto l’officina Santi Moto, non si aspettava che il suo cognome avesse una così tanta rilevanza ed invece questa persona, e i ragazzi che lavorano con lui (tutti educatissimi e disponibili),  hanno quasi certamente un’aureola. La moto mi ha lasciato, o per lo meno stava per farlo ma questa volta leggete perché.

Quelli un po’ più esperti di meccanica ed elettrica avranno riconosciuto nell’immagine, il regolatore di tensione. Alcuni di voi, affezionati lettori, si erano tanto interessati a quella strana vicenda che aveva coinvolto la mia due ruote qualche tempo fa (Batteria e Problemi di energia al GS). Ebbene da quel giorno, in cui sembrava che il GS avesse ripreso a funzionare, sono successe un po’ di cose. Oltre ad aver cambiato due volte batteria (perché l’accensione si stava facendo sempre più difficoltosa e lenta), fu cambiato anche il motorino di avviamento perché BMW riteneva che non potesse essere altrimenti. Questa mattina la moto ha stentato a partire. Sono circa 5 giorni che noto il peggioramento e, ormai, mi sono fatto una certa esperienza quanto ad acustica. Così questo pomeriggio mi sono precipitato dai santi (ormai li chiamerò così) e sant’Alessio ha deciso di darmi la ferale, ma in un certo senso attesa, notizia. Esclusa la batteria, i campi magnetici e lo statore, il colpevole è uscito fuori allo scoperto. Il regolatore di tensione ha deciso, a distanza di circa un anno, di dare nuovamente forfait. Così sono sfumati gli appuntamenti e sono arrivati i contrattempi. BMW ha richiesto 3-4 giorni per far arrivare il pezzo dal magazzino, dopodiché installarlo sarà estremamente rapido e finalmente la moto riprenderà ad andare come dovrebbe. Detto tra noi? Non vedo l’ora di sentire la nuova accensione!

Il ritiro da Santi Moto è avvenuto senza intoppi, che dire, un’accensione che non ricordavo più ma veniamo a qualche dato. Il buon Alessio (e la sua squadra) mi hanno mandato qualche immagine per spiegare quello che è successo. Questa è l’immagine del voltaggio con il regolatore di tensione difettoso.

12356949_966556996713251_7420305803690860912_o

Come noterete il voltaggio registrato dal tester è di 12.69V, cosa che non è normale considerando un sistema correttamente funzionante. Quella che segue invece è la rilevazione fatta con il nuovo regolatore di tensione.

12377628_966557143379903_5704489990554968286_o

In cui si sale a 14.16 volt ampiamente sufficienti a svolgere l’attività di ricarica della batteria. Una piccola precisazione che mi è stata spiegata dal buon Alessio.

Alcuni possessori di BMW lamentano il fatto che il faro si è annerito internamente. Molti, come me, hanno pensato allo sporco invece la rottura del regolatore di tensione potrebbe essere anticipata da un problema comunissimo di lampadine che, prima di fulminarsi, diventano incandescenti facendo una fumata nera. Questo accade, mi spiegava il buon Alessio, anche con i comuni motorini. Il costo dell’intervento è stato di 150 euro.

Che dire? ha decisamente un altro suono! Ora vi lascio qualche foto che ho scattato al regolatore di tensione.

Condividilo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *