90 Auguri Zio Gilberto

La mia storia è complicata, come quella di quasi tutte le famiglie. In ogni famiglia ci sono persone da evitare e persone da vivere, persone di cui si conserva un brutto ricordo e persone di cui invece si conserva un buon ricordo. In alcuni, rari, casi ci sono persone che ti salvano la pelle con la loro presenza. Mio zio Gilberto oggi compie novant’anni ed è tra queste persone.

Sveglio, lucido, delicato: mio zio è un artigiano del legno(ora in pensione ma non si smette mai di esserlo). Chiamarlo falegname è un po’ riduttivo a dire il vero perchè lui non si limita ad intagliare, a costruire, ad assemblare; lui disegna, progetta, crea e i suoi mobili sono di un’eleganza e di una raffinatezza da destare la curiosità e l’ammirazione di molti.

È sempre stato un uomo molto composto, riservato, con un gran senso dell’umorismo di quelli con la battuta breve ma ben posizionata e da cui non te l’aspetti. Quando sei piccolo e guardi un uomo così…non lo capisci. Quando cresci, invece, capisci che la sua compostezza è un modello di vita ammirabile, qualcosa a cui ambire e che oggi è assai difficile ritrovare nelle persone.

Ricordo che quando giocavamo quelle mani erano fortissime ma anche in grado di compiere gesti molto delicati. Oggi questo grande uomo compie 90 anni ed è uno dei miei orgogli, perchè di persone valide ne ho trovate poche e lui è tra queste.

Con il sorriso elegante di sempre, continua a fare le sue battute che mi fanno sorridere un sacco e penso a quanto io e altri siamo fortunati a poterlo conoscere.

Auguri zio, di cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.